• Carla Magnan
  • 26 Marzo 2024

WORLD PREMIÈRE: UN POMERIGGIO, LIBERESO Musical theater work in one act for two actors and percussion trio (ArsLudi)

«I viaggi, le isole, le piante, le terre e le radici di una famiglia molto particolare… »

Italo Calvino raccontato attraverso lo sguardo del giardiniere Libereso, tra fiaba e teatro.

UN POMERIGGIO, LIBERESO rende omaggio a Italo Calvino nel centenario della sua nascita.

Drammaturgia di Simone Dini Gandini e Roberto Giannarelli

Musica di Carla Magnan e Carla Rebora

con Francesco Bovara, Cristina Cappelli

e i musicisti Ars Ludi: Antonio Caggiano, Rodolfo Rossi, Gianluca Ruggeri

Figlio di un agronomo e della prima docente universitaria di botanica italiana, Italo Calvino nasce nel 1923 a Cuba, dove il padre si era trasferito per lavoro, ma torna in Italia con la famiglia due anni dopo, a Sanremo, dove il padre dirige la Stazione Sperimentale di Floricoltura “Orazio Raimondo”. Viaggiatori, scienziati, liberi pensatori, amanti della natura, i Calvino sono una famiglia piuttosto insolita per l’Italia di quegli anni.

Libereso Guglielmi, coetaneo dello scrittore, è un giovanissimo giardiniere della Stazione Sperimentale di Floricultura. Calvino ne fa un personaggio letterario nel racconto Un pomeriggio, Adamo, che apre la raccolta Ultimo viene il corvo (1949). Testimone privilegiato della fanciullezza e della vita familiare di Calvino, nel 2005, ormai anziano, è stato una delle voci del docu-film L’isola di Calvino di Roberto Giannarelli, oggi regista di questo spettacolo. Alternando pagine di Calvino recitate dagli attori alla video intervista del vero Libereso, lo spettacolo intreccia mondi letterari e ricordi familiari con leggerezza e ironia.

Gli elementi scenici, opera di Lele Luzzati, e un fiorire di vere piante sul palco ci restituiscono visivamente il tema della natura, centrale nello spettacolo

Foto di  Federico Pitto

In scena al Teatro Nazionale di Genova, Sala Mercato dal 23 al 28 marzo 2024

0 Comments

Leave a comment

Recent posts

Tags